Blog

Quale Sedia Scegliere per la Cucina, Sala da Pranzo e Salotto

La sedia, non solo per riposare

La sedia è un oggetto fondamentale per la vita di noi tutti. Fin dall’antichità è stata protagonista sia dal punto di vista pratico e funzionale (riposare) ma anche da quello che riguardava puramente l’estetica.

Nell’Antico Egitto le sedie dovevano rispettare le forme naturali per restare in armonia con l’universo, venivano così costruite sedie con materiali preziosi come l’oro, l’avorio, l’ebano. Nel periodo greco-romano veniva utilizzato il marmo, nel medioevo trovarono spazio tanti altri materiali come il bronzo, il gesso dorato, il legno di quercia ma è nel periodo rinascimentale che le sedie cominciarono a essere presenti nelle abitazioni comuni anche in quelle più povere e fu il legno a far da padrone, diventando il materiale più utilizzato per la loro costruzione.

Segue il periodo Rococò in cui le sedie subirono una trasformazione nella forma, assumendo una linea più snella ma mantenendo tuttavia le elaborazioni sullo schienale e le gambe. Quindi il periodo 800-900 in cui si presentarono importanti novità sia nello sviluppo della tecnica di costruzione che nei numeri della produzione, portando la sedia a diventare un oggetto del mercato a livello globale.

Infine gli anni ‘50-’60 fino ad arrivare ai giorni nostri in cui le sedie si sono trasformate in un oggetto di design e sono costruite con i più diversi materiali, dal plexiglass, alluminio, laminato, plastiche varie oltre naturalmente al legno più o meno pregiato.

La sedia oggi. Quale scegliere

Oggi le sedie possono donare un apporto importante a tutto lo stile di un ambiente casalingo che sia una cucina, salotto o camera da letto. L’enorme varietà di forme, colori e materiali impiegati per la costruzione delle sedie moderne, permettono di accontentare tutti i gusti e le esigenze.

La sedia ideale per la cucina

La scelta della sedia giusta per la cucina dovrebbe innanzitutto soddisfare due principi: essere in linea con lo stile, essere comoda e soprattutto essere pratica. Design e comfort diventano quindi due aspetti su cui basare la scelta facendo attenzione alle forme, al colore, che si sposi cromaticamente con tutto il resto, e alla seduta che deve risultare comoda ma anche pratica, possibilmente permettendo alle sedie stesse di essere impilate, diventando una soluzione salva-spazio intelligente. Anche se quest’ultimo aspetto, quello legato alla praticità, potrebbe essere oggetto di discussione per i più puristi, ormai la quasi totalità dei maggiori designer considera questo aspetto inglobandolo nella concezione di nuove forme estetiche, aumentando quindi la disponibilità e le opzioni di scelta.

Scegliere le sedie per una sala da pranzo

Anche per la sala da pranzo la scelta delle sedie deve essere vicina allo stile dell’ambiente e al confort ma è possibile anche rinunciare alla praticità, optando per soluzioni che si concentrino maggiormente sullo stile.

Bisogna far sicuramente attenzione alle giuste proporzioni tavolo-sedia e mantenere la giusta distanza tra seduta e altezza del tavolo che dovrebbe aggirarsi intorno ai 30 cm

Quindi lo stile che deve innanzitutto basarsi sulla forma, scegliendo sedie con una seduta ovale quando le abbiniamo ad un tavolo tondo mentre bisogna orientarsi verso sedie con forme più lineari o geometriche quando le abbiniamo ad un tavolo squadrato.

Un ultimo suggerimento va dato anche alla scelta delle sedie per il salotto che dovrebbero puntare maggiormente sul comfort, orientandosi verso quelle imbottite e magari con cuscino removibile.

Casarredo Caiazzo ha una vetrina interna dedicata esclusivamente alla linea Connubia, produzione Calligaris dedicata a tavoli e sedie, dove potrai trovare la sedia giusta per la tua cucina, sala da pranzo o salotto.