Blog

Come arredare una cameretta per figli di età diversa? 3 suggerimenti

Come arredare una cameretta per figli di età diversa? 3 suggerimenti

La cameretta è generalmente costituita da un unico ambiente, destinato a diventare lo spazio privato ed intimo di un bambino. Spesso, però, la cameretta deve essere abitata da più figli e dunque è necessario prestare la massima attenzione nella progettazione e organizzazione dello spazio. Questo vale ancora di più, quando si deve capire come arredare una cameretta per figli di età diversa, dato che lo stesso spazio è chiamato a rispondere ad esigenze differenti.

La difficoltà maggiore che puoi avere, quindi, è nel conciliare necessità diverse, per non creare tra i bambini situazioni di disagio o di conflitto. La psicologia infantile ci insegna che dai 18 mesi ai tre anni i bambini attraversano una fase di forte possessività, di impossibilità a condividere e questo atteggiamento si può esprimere anche in ambito familiare. È un comportamento che col tempo tende a scemare, ma da tener presente quando si fanno scelte per loro. Infatti, anche se stiamo parlando di bambini, ricorda che, fin dalla più tenera età, essi desiderano avere uno spazio personale che li rappresenti al meglio. Inoltre la cameretta costituisce un ambiente fondamentale per ogni bimbo, visto che farà da cornice a tutta la sua crescita.

Per tutti questi motivi, riuscire ad intuire come progettare una cameretta per bambini di diversa età non è facile, perché hai bisogno di creare un ambiente che rappresenti il giusto equilibrio tra privacy e condivisione.

E se ti stai chiedendo come fare a combinare tutto in un’unica stanza, ecco qualche suggerimento. Saper da dove partire può rendere meno complesso e più divertente arredare la cameretta.

Creare angoli privati e personalizzati

La criticità principale che si ha nell’organizzazione di una stanza da condividere è riuscire a realizzare aree personalizzate per ciascun figlio.

Innanzitutto bisogna partire dalle esigenze comuni che la cameretta deve soddisfare. In particolare, devi individuare gli spazi da destinare alle principali attività che normalmente si svolgono in una stanza per bambini: riposogioco e studio. Ogni figlio deve poter disporre nella cameretta di queste tre aree, adatte a soddisfare i relativi bisogni dettati dalle diverse età.

Per quanto riguarda l’area riposo, puoi optare per una disposizione dei letti in posizioni differenti o in parti diverse della stanza. Questo permette ad ogni bimbo di avere un angolo notte privato. Se al tuo problema di come arredare una cameretta per figli di diversa età si aggiunge la dimensione ridotta dell’ambiente, è meglio optare per soluzioni salvaspaziocome i letti a ponte o a castello.

Inoltre ogni figlio deve poter avere le stesse possibilità di spazio per riporre le sue cose. Dunque non possono mancare mensole, ripiani, armadi e librerie, tutti elementi equamente distribuiti tra tutti i coinquilini della cameretta.

Ovviamente devi tenere conto che se la differenza di età tra i tuoi figli è abbastanza elevata, la distanza tra le loro necessità aumenta. Quindi mentre per uno può essere più importante avere un armadio capiente e un’area studio funzionale, per un altro, invece, può essere indispensabile maggiore spazio per il gioco.

In qualunque caso, ogni stanza deve essere personalizzata in base ai diversi gusti dei tuoi bambini. Un’ottima idea è quella di giocare sui piccoli dettagli che ti permettano di differenziare gli arredi. In questa fase è bene che tu coinvolga i bimbi nella scelta dei particolari della loro stanza così come nel decorare le pareti della cameretta, in modo che ognuno possa esprimere la sua personalità.

Realizzare un confine netto di separazione

A volte, in base anche alle caratteristiche dell’ambiente che devi arredare, può bastare qualche dettaglio per separare visivamente le diverse aree di privacy in una stanza. In altri casi, invece, la necessità di creare un vero e proprio confine fisico ti pone dinanzi ad un nuovo problema sul come arredare la cameretta per figli di età diversa.

Questo può accadere, per esempio, quando si deve distribuire lo spazio nelle camerette condivise maschio/femmina, ma anche quando si ha:

  • Elevata differenza di età tra i figli
  • Attività e personalità molto diverse

Spesso molti optano per dividere la cameretta realizzando un muro in cartongesso, dunque ricavando da una camera ben due camerette separate. Questo intervento, però, può essere realizzato se l’ambiente in questione ha caratteristiche specifiche, come l’adeguata metratura e più punti di apertura e illuminazione naturale.

Meno complicato è sicuramente utilizzare gli arredi come divisori. Grazie, ad esempio, a soluzioni componibili e su misura, puoi scegliere librerie e armadi funzionali e adatti a dividere lo spazio della tua cameretta.

Ritagliare una zona comune da condividere

La questione centrale, intorno alla quale ruota l’organizzazione di una stanza condivisa, è il cercare di non penalizzare l’individualità di ciascun bambino e la sua necessità di uno spazio esclusivo.

Tuttavia, arredare una cameretta condivisa è anche un’importante occasione di unione tra i tuoi figli. Non deve, quindi, mancare un’area condivisa nella stanza, allestita in maniera da diventare un luogo d’incontro, dove passare del tempo insieme. Questo senza dubbio contribuisce a rafforzare il rapporto e il legame fraterno, oltre a far crescere in modo armonioso i figli di età diversa.

La zona comune della cameretta ovviamente può variare in base alle differenti esigenze dei figli, età e anche caratteristiche dell’ambiente stesso. Ricorda, infatti, che le scelte che fai e le soluzioni che adotterai sono dettate innanzitutto da motivi di spazio.

Come arredare una cameretta per figli di età diversa? Una missione possibile

Un genitore può vivere con profondo disagio l’idea di non poter offrire ad ognuno dei suoi figli un proprio spazio in casa, che sia speciale e completamente personale.

A tale questione strettamente “sentimentale”, si aggiunge anche la complessità reale che si ha nel dover pensare a come arredare un unico ambiente, accontentando le varie preferenze, personalità e gusti.

È normale domandarsi se fosse stato meglio pensare ad una casa più grande per non trovarti in questa scomoda situazione: tuttavia è inutile angosciarsi tra i se e i ma.

Infatti devi tenere a mente che arredare una cameretta per più bambini è una missione possibile.

Parti dall’idea che non sia per forza un male che i tuoi bimbi condividano la stessa cameretta. Di fatto in questo modo hanno la possibilità di crescere insieme, ma non solo. In particolare, per i tuoi figli vivere nella stessa stanza può essere un modo per educare sé stessi alla condivisione ma anche al rispetto dell’altro.

Certamente l’ostacolo principale nel capire come arredare una cameretta per figli di età diversa è quello di organizzare lo spazio diviso in modo da essere funzionale per ciascun figlio. È importante, infatti, che ciascun bimbo possa riconoscere nella cameretta una sua zona individuale e allo stesso tempo avere cura dello spazio personale del fratello.

L’arredamento può decisamente risolvere tutti questi problemi, riuscendo ad organizzare in maniera pratica la cameretta e distribuendo lo spazio come desideri. Soprattutto se scegli soluzioni d’arredo componibili e su misura non avrai praticamente più nessun limite nell’arredare la camera condivisa.

Ricorda, infine, l’importanza di preferire sempre marchi di arredamento in grado di offrirti più soluzioni personalizzabili, oltre alla garanzia di qualità dei prodotti che acquisti.

 

FONTE https://blog.moretticompact.it